.-.

hullo

bellamyyoung:

meanwhile i’m asking the real fuckin questions

IO

(via unoetrino)

creativerehab:

This side of @yungsprout.

(via nordsol)

thec8h10n4o2:

Salt mine in Western Australia
Photo: by Emma Phillips

Sembra un paesaggio alieno e invece è tutto nostro. E’ il regalo di due semplici ioni: il primo arriva in mare dai fiumi, il secondo dai vulcani sottomarini. Al contrario dei loro compagni, essi sopravvivono tutti gli scambi elettronici, ma quando l’evaporazione ha inizio non c’è più scampo. Si concentrano, si associano ed inevitabilmente precipitano.

(via kon-igi)

paco-lanciano:

Leuvense stoofkarbonade

Ingredients for 4 persons (non italiane):

  • 1 kilo manzo
  • 50 grams butter
  • 2 onions grosse
  • 2 carote
  • Alloro
  • Timo (alquanto)
  • chiodi di garofano 2
  • Pepper
  • Salt
  • 2 fette di pane mollicoso
  • Mostarda (quella che te garba, la Dell’Orco funziona alla grande)
  • 1 birra…

paco-lanciano:

Ho sognato che una ragazza indossava questa cosa ed io me ne innamoravo.

thegreatpotatoking:

This is the single most important invention of 2014. No question about it.

(via fabr0)

gattogattogatto:

A letter from Keith Haring, to a young Basquiat.

"Satisfy yourself. Don’t do it for anyone else."

(via unoetrino)

Asker Anonymous Asks:
E insomma, come va la tua nuova vita lavorativa?
locazione locazione Said:

pokotopokoto:

Se mi chiedi di questo lavoro in particolare ti rispondo che mi piace tantissimo, più o meno mille mila.

Se mi chiedi di come mi trovo a lavorare in generale, invece, ti rispondo che la cosa che amo di più del lavorare è che ti puoi lamentare del lavorare. Improvvisamente ti danno tutti credito. Se sei all’università puoi pure studiare 24/7, tanto pensano tutti che stai cazzeggiando e giocando a tresette. D’altro canto, se lavori, puoi avere anche la stessa produttività di una vongola ma per carità, sei uno che lavora, respect, sei adulto, responsabilità, portare in salvo l’antico vaso

kungpaolon:

generazioni, salti in avanti e #retrogaming @fanfani @alegiannace 
madonnaliberaprofessionista
:

owlturdcomix:

We go forward.

Magone…

(via nipresa)

fabr0:

Lei ha vinto tutto ma me ne ero accorto già molto tempo fa.

Perdona la mia ignoranza in fatto di gnagna, come si chiama ella?

fabr0:

Lei ha vinto tutto ma me ne ero accorto già molto tempo fa.

Perdona la mia ignoranza in fatto di gnagna, come si chiama ella?

autolesionistra:

La sala d’aspetto del dottore è quella cosa che è piena quando hai fretta di farti visitare e deserta quando vai lì per le ricette.
E’ il punto debole dell’intero sistema sanitario nazionale perché in genere ti ci trovi per curare una patologia e mentre sei lì te ne pigli altre tre o quattro virali.

La composizione faunistica è molto precisa, prevede che gli anziani siano tutti macchiette dallo spiccato accento locale, gli adulti tutti di forte accento straniero e i cinni tutti molesti e spaccamaroni. In genere c’è sempre anche un esponente del popolo sardo di età variabile, che ti chiedi quali vicende della vita l’abbiano portato in una sala d’aspetto di un medico di base a Bologna, poi ci ripensi e inizi a chiederti quali vicende della vita l’abbiano portato in mezzo ad un raggruppamento di più di dieci persone senza essersi portato dietro la bandiera sarda.

La stretta convivenza fra anzianità bolognese e umanità proveniente da altre nazioni genera forte contrasto nei primi, che vorrebbero dimostrarsi progressisti ma sono culturalmente elastici come un posacenere in ghisa: quando una donna un poco corpulenta con un sari notevolissimo osa alzarsi per andare al cesso, l’anziana bolognese che sarebbe stata dopo di lei alza gli occhi, vede la sedia vuota e chiede:
“dov’è andata…” [pausa per cercare alternative non palesemente razziste] “…quella grossa?” [palo. grazie per aver partecipato.]
Forse conscia di aver attirato l’attenzione con figura di merda pregia, l’anziana bolognese decide quindi di mantenere il palco parlando a volume comizio con altra coetanea conterranea delle nipoti/figlie/sailcazzo che sono andate a vedere gli uandirecsciòn a milano

- …fino a Milano, eh, pensa, che han fatto più tempo in strada che a sentire il concerto
- eeeh, ma sono famosi
- dice che c’erano trentamila persone
- eeeh, ma sono famosi
- dice che sono i nuovi bitols

E qui si tocca il punto di non ritorno della sala d’attesa, quando l’apparente insostenibilità della situazione ti porta all’onironautica (non orinonautica, quella è un’altra cosa) immaginando (nell’ordine):
- Di ingaggiare “Quella Grossa™” per percuotere rudemente le vecchie
- Il preludio della Carmen, ma usando le teste delle vecchie al posto dei piatti
- George Harrison che si materializza con una Gretsch Country Gentleman in mezzo alla sala e la fracassa sulla testa di indovinate chi
- Il dottore che esce dallo studio usando una ricetta rossa a mo’ di cartellino urlando “fuori! e niente aspirinetta per un mese”
- John Lennon che si materializza in mezzo alla sala, abbranca le vecchie e le teletrasporta in una stanza senza porte e finestre con solo due casse e Yellow Submarine a ripetizione
- Suarez che entra dalla finestra e le addenta in rapida successione

e in genere verso Suarez arriva il mio turno

wehadfacesthen:

Black Narcissus (Michael Powell & Emeric Pressburger, 1947)
One of my favorite films.

wehadfacesthen:

Black Narcissus (Michael Powell & Emeric Pressburger, 1947)

One of my favorite films.

(via kumi-kumi)

Asker Anonymous Asks:
What's your favorite movie? :)
locazione locazione Said:

ellefin:

The Darjeeling Limited

image

sameatschildren:

Selfie whoring from yesterdays shoulder workout

I wanna deadliiiifftttttttr

quads-for-the-gods:

wowsuchtestosterone:

ninjasun:

sarahtran0910:

From top to bottom

Nem vuông rán - Bún thịt nướng - Bánh xèo - Xôi mặn - Bánh cuốn - Bún chả giò - Cơm tấm - Nem rán - Phở - Bánh mì kẹp thịt

TRỜI ƠI GIẾT NGƯỜI

Dem viet food

quads-for-the-gods gains brah

holy shit i’m starving now lol wowsuchtestosterone